I misteri della mente

Il seminario regionale I misteri della mente. Gli studenti si raccontano, svoltosi ad Ancona, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università Politencica delle Marche, il 27 novembre 2008, ha costituito l’evento didattico conclusivo della fase sperimentale del progetto nazionale Innovazione nella tradizione. Attualità del testo filosofico, cui le marche hanno partecipato nell’anno scolastico 2007-2008.

L’evento didattico – dedicato ai Docenti di filosofia della Scuola e dell’Università, agli Studenti e Studentesse, ai loro genitori e tutti coloro che sono interessati al problema della centralità del testo filosofico nel processo di insegnamento-apprendimento della filosofia e più in generale dei processi formativi – ha avuto come protagonisti gli Studenti, i quali hanno raccontato la propria esperienza di incontro con il filosofo – condotta nell’anno scolastico 2007-2008 – attraverso la lettura del testo, sotto la guida dei propri Docenti d’aula e dei Docenti del Dipartimento di Filosofia e Scienze Umane dell’Università di Macerata. Gli studenti hanno posto problemi, cercato risposte ed individuato domande ancora aperte come stimolo a proseguire la loro ricerca. Si sono alternate tre istituzioni scolastiche (Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Jesi, Liceo Scientifico- tecnologico Vito Volterra di Torrette di Ancona, Liceo Scientifico Luigi di Savoia di Ancona) che hanno documentato, attraverso relazioni chiare e circostanziate, temi e fasi salienti del loro percorso di studio e di riflessione. Hanno introdotto i lavori Giancarlo Galeazzi, Maria Angela Ariotti e Bianca Ventura. La relazione di sintesi è stata svolta da Giulio Moraca.

Il seminario ha registrato una presenza di oltre 100 persone ed ha costituito un momento importante per la valutazione della tenuta pedagogica dell’intero progetto nazionale.

 Dall’intervento introduttivo di Bianca Maria Ventura, coordinatrice regionale:

 «Un anno fa, precisamente il 4 dicembre 2007, quando è stato presentato il progetto nazionale Innovazione nella tradizione. Attualità del testo filosofico, proprio qui in questa Aula Magna del rettorato ci siamo fatti una promessa, di ritrovarci ancora qui, a distanza di un anno. Il tempo trascorso ha disegnato, però, una diversa geografia. Allora gli studenti erano seduti là ad ascoltarci, oggi, invece, saremo noi ad ascoltarli. Tre delle quattro scuole delle Marche che hanno partecipato alla fase sperimentale del progetto si susseguiranno a questo tavolo e ci racconteranno il loro vissuto di riflessione e di studio. È un momento molto significativo questo e desidero sottolinearlo, ricordando a noi tutti come ogni progetto formativo nasca, in fase ideativa, da un’ipotesi, ma quest’a ipotesi, ancorché solida, rischia di essere dissolta se non sostenuta dalla concreta esperienza culturale vissuta dagli studenti. Il direttivo della Società filosofica ha creduto e crede molto in questo progetto, ma la linfa a questa fede può venire solo dal lavoro concreto degli studenti, dei loro docenti d’aula, che quotidianamente li seguono, dei docenti universitari ed esperti che li supportano. Sulla doppia anima del progetto – innovazione e tradizione – è stato detto molto lo scorso anno, molto è stato ormai anche scritto, vorrei aggiungere solo una considerazione sulla centralità del testo filosofico nell’insegnamento della filosofia. Questo progetto ha evidenziato come la lettura del testo, imprescindibile specificità di ogni esperienza filosofica, nella didattica ordinaria della filosofia sia in realtà poco praticata. La tentazione più frequente è quella di limitarsi ad una filosofia “narrata”, ad una ricostruzione chiara, quando è chiara, del pensiero d’altri, senza neppure tentare di costruire le condizioni dell’incontro e del dialogo transgenerazionale, senza dunque fare in modo che chi ci è stato maestro lo sia anche per altri, che chi ha parlato al nostro cuore parli anche al cuore dei nostri studenti, che chi ci ha aperto la mente e dilatato gli orizzonti possa farlo ancora».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...